Osimo on Line Rete Civica  
 
 

RIAPERTURA DEL MERCATO SETTIMANALE

pubblicato il : 20 Maggio 2020

 

ORDINANZA DEL SINDACO: Riapertura del Mercato settimanale del giovedì detto del “Centro Storico”.

COMUNE DI OSIMO

Dipartimento del Territorio – Settore Sportello Unico Attività Produttive – Ufficio Commercio

Prot. n.   12349 del 20 maggio 2020                                           

ORDINANZA SINDACALE

Oggetto: Riapertura del Mercato settimanale del giovedì detto del “Centro Storico”.

IL SINDACO

            VISTA la propria ordinanza P.G.n.7362 dell’11 marzo 2020 con la quale si disponeva la sospensione del mercato settimanale del giovedì detto del “Centro Storico” e di ogni attività di commercio su aree pubbliche in forma itinerante sul territorio comunale, in seguito all’emergenza “coronavirus”;

            VISTE le successive ordinanze, P.G. n. 9268 del 6 aprile 2020 e P.G. n. 9941 del 14 aprile e P.G.11073 del 30 aprile, di proroga dei termini di sospensione del mercato ordinario del giovedì detto del “Centro Storico” e di ogni attività di commercio su aree pubbliche in forma itinerante sul territorio comunale, fino alla data del 17 maggio 2020;

            VISTE le linee guida della Conferenza Stato – Regioni e Province autonome del 16 maggio 2020 “Linee di indirizzo per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative”;

            VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 565 del 11 maggio 2020 con la quale vengono approvati i protocolli operativi per la prevenzione, gestione, contrasto  e controllo dell’emergenza COVID-19 per le attività di commercio su aree pubbliche, commercio in sede fissa  somministrazione di alimenti e bevande, sgombero, tatuatori, acconciatori, estetisti e centri benessere;

            VISTO  l’Allegato A alla suddetta Delibera, relativo alle misure integrative  per la prevenzione del contagio da virus SARS-COV-2 nel settore del commercio su aree pubbliche (Mercati – Fiere – Posteggi isolati – Commercio itinerante), che consente la riapertura dei mercati  per tutti i settori merceologici nel rispetto delle condizioni di sicurezza previste nel protocollo approvato;

            VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 569 del 15 maggio 2020 con la quale i protocolli già approvati vengono confermati ed integrati a seguito dei documenti INAIL e ISS del 12 e 13 maggio 2020;

            VISTO il decreto del Presidente della Regione Marche n.152 del 15 maggio 2020 con il quale vengono approvate le “Misure per la gestione dell’emergenza epidemiologica  da COVID-19 in materia di artigianato, servizi e commercio” e fissato al 18 maggio 2020 la riapertura  dell’attività  di commercio al dettaglio su aree pubbliche nel rispetto dei protocolli approvati con DGR n. 565/2020 e n. 569/2020;

            VISTA la comunicazione della FIVA (Federazione Italiana Venditori Ambulanti e su aree pubbliche) datata 18 maggio 2020 ed acquisita al protocollo generale di questo Comune in data 20 maggio 2020 con il n. 12320, con la quale si condividono le prescrizioni ed accorgimenti tecnici proposti dal Comune finalizzati a garantire il rispetto delle misure di prevenzione;

            RITENUTO, alla luce dei suddetti provvedimenti e delle misure in essi previste, di poter procedere alla riapertura del Mercato settimanale del giovedì, detto del “Centro Storico” fermo restando il rispetto rigoroso  delle misure contenute nel protocollo operativo di sicurezza emanato dalla Regione Marche e l’applicazione, salvo revoca, delle seguenti ulteriori prescrizioni:

  • divieto di vendita di merceologia usata;
  • tra i banchi  dei  commercianti deve essere rispettata la distanza di sicurezza di  almeno 2,40 metri, nel caso ciò non sia possibile, è fatto obbligo per il commerciante di apporre teli  antipioggia laterali in modo da separare il proprio posteggio da quello del vicino ed isolare il proprio banco trasformandolo in un piccolo esercizio di vicinato all’aria aperta;
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 103 – 104 – 105 – 106 – 107 – 108 di Piazza del Comune di distanziarsi dal muro del Palazzo comunale e di collocare il proprio banco al contrario in modo da dare le spalle al centro della piazza così da  creare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Via Antica Rocca;  
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 110 – 111 – 112 di Piazza del Comune,  con la sola esclusione del posteggio numero 109, che può rimanere nella sua attuale posizione, di distanziarsi dal marciapiedi e  posizionarsi centralmente alla piazza  e di collocare il proprio banco al contrario, in modo da dare le spalle ai posteggi, anch’essi ribaltati del lato opposto di  Piazza del Comune; ciò al fine di  creare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Piazza Boccolino e di evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza;
  • i posteggi numero 10 – 11 – 12 – 13 di Piazza Gallo vengono trasferiti in Piazza del Comune e devono collocare il proprio banco con la schiena contro quella degli altri ambulanti, in modo da lasciare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Piazza Boccolino e di evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza;  
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 94 – 95 – 96 di Piazza Boccolino, di distanziarsi  dal marciapiede e posizionarsi  con le spalle alla fontana, in modo da lasciare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione via San Francesco così da evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza;
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 31 – 32 – 33 – 34 – 35 – 39 – 40 – 41 – 42 – 43 – 44 di Piazza Dante dicollocare il proprio banco al contrario in modo da posizionarsi con le spalle al centro della piazza e lasciare un passaggio pedonale a senso unico lungo tutto il perimetro della piazza e precisamente da via Matteotti direzione Istituto Campana e da via Campana direzione Corso Mazzini;
  • è posto a carico di tutti i commercianti l’obbligo di posizionare paletti mobili a catenella per segnalare il percorso di entrata e di uscita e aver cura di segnare a terra, mediante gesso o nastro adesivo colorato,  le misurazioni del distanziamento di un metro nella gestione del flusso della clientela;
  • è posto a carico di tutti i commercianti l’obbligo di prevedere  la presenza, sui banchi o in spazi ben visibili ai clienti, di adeguata cartellonistica e materiale informativo che indichi il comportamento da tenere  all’interno dell’area  e le misure di prevenzione di cui all’allegato 4 del DPCM del 26 aprile 2020 e in particolare quella  del rispetto della distanza di sicurezza e il divieto assoluto di assembramento.

RITENUTO inoltre di dover precisare  che come stabilito dal protocollo:

  • è vietata qualsiasi forma di assembramento;
  • è fatto obbligo per tutti, commercianti e utenti, di rispettare la distanza di almeno un metro, l’utilizzo di mascherine ed altri strumenti idonei, guanti protettivi nell’ambito dell’area del mercato,
  • è posto a carico di tutti i commercianti, anche durante le  operazioni di carico e scarico e di allestimento della merce sui banchi, di rispettare rigorosamente la distanza di almeno un metro dagli altri commercianti;
  • è posto  a carico dei commercianti l’obbligo di posizionare i contenitori dei rifiuti. Al termine del mercato i contenitori andranno conferiti secondo le modalità indicate dal gestore della raccolta, come previsto dal protocollo approvato con DGR 565/2020;
  • i partecipanti alle operazioni di spunta debbono essere dotati  di tutto il materiale (DPI) necessario per lavorare in sicurezza durante il mercato;

            VISTO l’art. 50 del D.lgs. 267/2000 e s.m.i. (T.U. delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) il quale dispone che “Il Sindaco, quale ufficiale di Governo, adotta, con atto motivato provvedimenti, anche contingibili ed urgenti nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana”;

            VISTO  il Regolamento Comunale per il Commercio al Dettaglio su Aree Pubbliche;

ORDINA

per le motivazioni di cui sopra, di disporre la riapertura del  mercato settimanale  del giovedì detto del “Centro Storico” e di ogni attività di commercio su aree pubbliche in forma itinerante sul territorio comunale, fermo restando il rispetto rigoroso di delle misure contenute nel protocollo emanato dalla Regione Marche con Delibera n. 565 del 11 maggio 2020, come modificato con Delibera n. 569 del 15 maggio 2020 e l’applicazione, salvo revoca, delle seguenti ulteriori prescrizioni:

  • divieto di vendita di merceologia usata;
  • tra i banchi  dei  commercianti deve essere rispettata la distanza di sicurezza di  almeno 2,40 metri, nel caso ciò non sia possibile, è fatto obbligo per il commerciante di apporre teli  antipioggia laterali in modo da separare il proprio posteggio da quello del vicino ed isolare il proprio banco trasformandolo in un piccolo esercizio di vicinato all’aria aperta;
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 103 – 104 – 105 – 106 – 107 – 108 di Piazza del Comune di distanziarsi dal muro del Palazzo comunale e di collocare il proprio banco al contrario in modo da dare le spalle al centro della piazza così da  creare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Via Antica Rocca;  
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 110 – 111 – 112 di Piazza del Comune,  con la sola esclusione del posteggio numero 109, che può rimanere nella sua attuale posizione, di distanziarsi dal marciapiedi e  posizionarsi centralmente alla piazza  e di collocare il proprio banco al contrario, in modo da dare le spalle ai posteggi, anch’essi ribaltati del lato opposto di  Piazza del Comune; ciò al fine di  creare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Piazza Boccolino e di evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza;
  • i posteggi numero 10 – 11 – 12 – 13 di Piazza Gallo vengono trasferiti in Piazza del Comune e devono collocare il proprio banco con la schiena contro quella degli altri ambulanti, in modo da lasciare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione Piazza Boccolino e di evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza; 
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 94 – 95 – 96 di Piazza Boccolino, di distanziarsi  dal marciapiede e posizionarsi  con le spalle alla fontana, in modo da lasciare un passaggio a senso unico per i pedoni in direzione via San Francesco così da evitare assembramenti e sovrapposizioni con i clienti in attesa di entrare all’interno degli esercizi di vicinato posizionati sul medesimo lato della piazza;
  • è fatto obbligo per i commercianti che occupano i posteggi numero 31 – 32 – 33 – 34 – 35 – 39 – 40 – 41 – 42 – 43 – 44 di Piazza Dante dicollocare il proprio banco al contrario in modo da posizionarsi con le spalle al centro della piazza e lasciare un passaggio pedonale a senso unico lungo tutto il perimetro della piazza e precisamente da via Matteotti direzione Istituto Campana e da via Campana direzione Corso Mazzini;
  • è posto a carico di tutti i commercianti l’obbligo di posizionare paletti mobili a catenella per segnalare il percorso di entrata e di uscita e aver cura di segnare a terra, mediante gesso o nastro adesivo colorato,  le misurazioni del distanziamento di un metro nella gestione del flusso della clientela;
  • è posto a carico di tutti i commercianti l’obbligo di prevedere  la presenza, sui banchi o in spazi ben visibili ai clienti, di adeguata cartellonistica e materiale informativo che indichi il comportamento da tenere  all’interno dell’area  e le misure di prevenzione di cui all’allegato 4 del DPCM del 26 aprile 2020 e in particolare quella  del rispetto della distanza di sicurezza e il divieto assoluto di assembramento;

DISPONE  inoltre, come stabilito dal protocollo:

  • è vietata qualsiasi forma di assembramento;
  • è fatto obbligo per tutti, commercianti e utenti, di rispettare la distanza di almeno un metro, l’utilizzo di mascherine ed altri strumenti idonei, guanti protettivi nell’ambito dell’area del mercato,
  • è posto a carico di tutti i commercianti, anche durante le  operazioni di carico e scarico e di allestimento della merce sui banchi, di rispettare rigorosamente la distanza di almeno un metro dagli altri commercianti;
  • è posto  a carico dei commercianti l’obbligo di posizionare i contenitori dei rifiuti. Al termine del mercato i contenitori andranno conferiti secondo le modalità indicate dal gestore della raccolta, come previsto dal protocollo approvato con DGR 565/2020;
  • i partecipanti alle operazioni di spunta debbono essere dotati  di tutto il materiale (DPI) necessario per lavorare in sicurezza durante il mercato.

DEMANDA

al Comandante della Polizia Locale la verifica dell’avvenuta esecuzione del presente provvedimento, nei tempi e con le prescrizioni in esso indicati;

DISPONE

  • che il presente provvedimento sia trasmesso al Comando di Polizia Locale del Comune di Osimo per i controlli di competenza;
  • sia pubblicato all’Albo Pretorio;
  • sia comunicato agli operatori del mercato e alle associazioni di categoria e che sia data la massima diffusione anche mediante pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente e dello Sportello Unico delle Attività Produttive.

DISPONE inoltre

che, per quanto di competenza, il presente provvedimento sia comunicato:

–     al Comandante della Polizia Municipale, a mezzo p.e.c.:      comandante@pec.pmosimo.it                                                                                                     proceduresanzionatorie@pec.pmosimo.it

                                                                                               ambiente@pec.pmosimo.it

–     al personale della Polizia Municipale in servizio al mercato, a mezzo e-mail:                                                                                                                            commercio@pmosimo.it

                                                                                               contenzioso@pmosimo.it

–     al responsabile dell’Ufficio lavori pubblici, a mezzo e-mail: ll.pp@comune.osimo.an.it

                                                                                               m.gabrielloni@comune.osimo.an.it

–     al responsabile dell’Ufficio cultura, a mezzo e-mail:            cultura@comune.osimo.an.it

–     al responsabile dell’Ufficio turismo, a mezzo e-mail:           turismo@comune.osimo.an.it

–     al responsabile dell’Ufficio tributi, a mezzo e-mail:             tributi@comune.osimo.an.it

–     al responsabile dell’Ufficio tosap, a mezzo e-mail:              tosap@comune.osimo.an.it

DISPONE, altresì

che per il  servizio di spazzamento e quanto altro necessario, il presente provvedimento sia comunicato a:

–     Gruppo Astea S.p.a., a mezzo p.e.c.:                                   astea@legalmail.it

–     Ufficio commerciale, a mezzo e-mail:                                 mauro.carletti@gruppoastea.it

                                                                                               simone.savoretti@gruppoastea.it

–     Servizio igiene urbana, a mezzo e-mail:                              giorgio.brandoni@gruppoastea.it

–     Distribuzione Elettrica Adriatica S.r.l., a mezzo p.e.c.:         dea@pec.deaelettrica.it

–     Servizio allacci elettrici e pubblica illuminazione, a mezzo e-mail: dea@deaelettrica.it

                                                                                                roberto.grilli@deaelettrica.it .

Osimo, 19/05/2020

                                                                                                                IL SINDACO

                                                                                                         Dott. Simone Pugnaloni

                  IL DIRIGENTE                                                                                 

DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO                                                                

             Ing. Roberto Vagnozzi

Il Responsabile del SUAP

     Geom. Fabio Luna

Ia- ema: PF

Vedi in allegato





ALLEGATI
• 1E351789-6AFE-4483-897B-91A1A36496E9
• mercato-bancarella-vestiti-555910.660x368-1
• mercato-bancarella-vestiti-555910.660x368
• 20200519_Ord_Sind_riapertura_mercato emergenza COVID-lf