Osimo on Line Rete Civica 

 

 COME FARE

Invia Email - Stampa

RICHIESTE ON LINE - TRASFERIMENTO RESIDENZA
Uff. Anagrafe

numero verde 800228800URP- la sede
 

Trasferimento di residenza
Trasferimento in Osimo da altro Comune italiano o dall'Estero ovvero cambio di abitazione all’interno del territorio comunale

 

Ufficio:  Anagrafe
Referenti: Mariella Cantori – Giuseppa Gatto
Responsabile: Anna Maria Strappini
Indirizzo:  P.zza del Comune n. 1 - Osimo
Telefono: tel. 071 7249230 (dalle ore 12,30 alle ore 14,00) per informazioni.
Fax:  071 7249229 oppure fax protocollo 071 7133254
Email:  anagrafe.residenze@comune.osimo.an.it


Orario di apertura:  vedere qui

Requisiti:
 La residenza può essere chiesta nel luogo in cui una persona dimora abitualmente in maniera stabile e continuativa.

Al fine della iscrizione all’Anagrafe per trasferimento di residenza, per abitazione adeguata, ai sensi della Legge Regionale  n. 36/2005, si intende quella con superficie utile calpestabile non inferiore a:
- mq 30 per nucleo familiare composto da una persona;
- mq 45 per nucleo familiare composto da due persone;
- mq 54 per nucleo familiare composta da tre persone;
- mq 63 per nucleo familiare composto da quattro persone;
- mq 80 per nucleo familiare composto da cinque persone;
- mq 90 per nucleo familiare composto da sei o più persone.
La richiesta di cambio di residenza riguarda tutti coloro che:
• sono iscritti nell'anagrafe di un altro Comune italiano
• sono iscritti all'A.I.R.E..
• sono stati cancellati per irreperibilita' dal Comune di Osimo o da altro Comune Italiano
• provengono dall’estero
e trasferiscono la loro dimora abituale in Osimo.
Le dichiarazioni di Variazioni di Residenza sono sottoposte ad accertamento della Polizia Municipale.
Per le dichiarazioni di residenza non corrispondenti al vero si applicano gli artt. 75 e 76 del D.P.R n. 445 del 28/12/2000 che dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della Dichiarazione, nonché la sanzione penale prevista per le dichiarazioni mendaci.

Modalità di richiesta
Le domande di iscrizione all’Anagrafe del Comune di Osimo con provenienza da altro Comune o dall’estero, di cambio di abitazione all’interno del Comune  debbono essere redatte su modulistica ministeriale (allegato 1)  debitamente compilata e sottoscritta e corredata dalla documentazione indicata dal Ministero stesso, e potranno essere presentate:
1. direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune, P.zza del Comune n. 1, Osimo;
2. con posta raccomandata all’indirizzo: Comune di Osimo – Ufficio Anagrafe – P.zza del Comune n. 1, 60027 Osimo;
3. per fax al n. 071 7249229;
4. per via telematica all’indirizzo di posta elettronica certificata: comune.osimo@emarche.it;
5. ovvero all’indirizzo di posta elettronica: anagrafe.residenze@comune.osimo.an.it; in quest’ultimo caso è consentito solo  nel rispetto di una delle seguenti condizioni:
 a) la richiesta sia sottoscritta con firma digitale;
b) la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata (pec) del dichiarante;
c) la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice all’indirizzo di posta elettronica anagrafe.residenze@comune.osimo.an.it              

Allegato 1
• Modulo_iscrizione_anagrafica.pdf


Iscrizione di cittadino comunitario, non italiano, nell’Anagrafe della popolazione residente
Requisiti
• Dimora abituale nel comune;
• Posizione regolare agli effetti del soggiorno in Italia, ai sensi del DLGS n. 30 del 2007. Tale posizione sussiste quando l’interessato:
o Vanta il diritto di soggiorno permanente per avere soggiornato legalmente ed in via continuativa per cinque anni nel territorio nazionale, come previsto dagli articoli 14 e seguenti del DLGS n. 30 del 2007
o Oppure
 caso A: è lavoratore [2] subordinato o autonomo nello Stato
 caso B: dispone per sé stesso e per i propri familiari di risorse economiche sufficienti [3] e di un’assicurazione sanitaria [13] o di altro titolo idoneo comunque denominato che copra tutti i rischi nel territorio nazionale
 caso C: è iscritto a un corso di studi/formazione professionale e dispone, per sé stesso e per i propri familiari, di risorse economiche sufficienti [3] e di un’assicurazione sanitaria [13] o di altro titolo idoneo che copra tutti i rischi nel territorio nazionale
 caso D: è familiare [4] che accompagna o raggiunge un cittadino dell’Unione che ha diritto di soggiornare in base ai precedenti casi
 casi particolari:
o Minori non accompagnati [14]: si procede all’iscrizione anagrafica sulla base della decisione dell’autorità giudiziaria minorile che ne dispone l’affidamento o la tutela
o Motivi religiosi: vedi paragrafo Documenti da presentare o allegare


Documenti da allegare

Dichiarazione di residenza – Allegato B: documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea.

1. Cittadino lavoratore subordinato o autonomo 1
Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) documentazione comprovante la qualità di lavoratore subordinato o autonomo ;*
3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**
2. Cittadino titolare di risorse economiche sufficienti al soggiorno (non lavoratore)
Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) autodichiarazione del possesso di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato. La somma di riferimento corrisponde all’importo dell'assegno sociale che, per il 2012 è di euro 5.577,00 lordi annui. Ai fini dell'iscrizione anagrafica è valutata anche la situazione complessiva personale dell'interessato;*
3) copia di un’assicurazione sanitaria che copra i rischi sanitari sul territorio nazionale, valida per almeno un anno, oppure copia di uno dei seguenti formulari rilasciati dallo Stato di provenienza: E106, E120, E121 (o E 33), E109 (o E 37);*
La T.E.A.M.(Tessera europea di assicurazione malattia) è utilizzabile da chi non intende trasferire la residenza in Italia e consente l’iscrizione nello schedario della popolazione temporanea.
4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**
1 Art. 7 comma 3 d.lgs. n. 30/2007
Il cittadino dell'Unione, già lavoratore subordinato o autonomo sul territorio nazionale, conserva il diritto al soggiorno di cui al comma 1, lettera a) quando:
a) è temporaneamente inabile al lavoro a seguito di una malattia o di un infortunio;
b) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata dopo aver esercitato un'attività lavorativa per oltre un anno nel territorio nazionale ed è iscritto presso il Centro per l'impiego, ovvero ha reso la dichiarazione, di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, così come sostituito dall'articolo 3 del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297, che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa;
c) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno, ovvero si è trovato in tale stato durante i primi dodici mesi di soggiorno nel territorio nazionale, è iscritto presso il Centro per l'impiego ovvero ha reso la dichiarazione, di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, così come sostituito dall'articolo 3 del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297, che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. In tale caso, l'interessato conserva la qualità di lavoratore subordinato per un periodo di un anno;
d) segue un corso di formazione professionale. Salvo il caso di disoccupazione involontaria, la conservazione della qualità di lavoratore subordinato presuppone che esista un collegamento tra l'attività professionale precedentemente svolta e il corso di formazione seguito.
3. Cittadino studente (non lavoratore)
Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) documentazione attestante l’iscrizione presso un istituto scolastico o di formazione professionale;*
3) autodichiarazione del possesso di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato. La somma di riferimento corrisponde all’importo dell'assegno sociale che, per il 2012 è di euro 5.577,00 lordi annui. Ai fini dell'iscrizione anagrafica è valutata anche la situazione complessiva personale dell'interessato:*
4) copertura dei rischi sanitari:*
 per lo studente che chiede l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente :
copia di un’assicurazione sanitaria che copra i rischi sanitari sul territorio nazionale e valida per almeno un anno o almeno pari al corso di studi o di formazione professionale, se inferiore all’anno o formulario comunitario;
 per lo studente che chiede l’iscrizione nello schedario della popolazione temporanea:
T.E.A.M. rilasciata dallo Stato di appartenenza o formulario comunitario;
5) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**
4. Familiare 2 UE di cittadino di cui ai punti precedenti
Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) copia degli atti originali, in regola con le norme sulla traduzione e la legalizzazione, di soggiorno (ad es. certificato di matrimonio per il coniuge, certificato di nascita con paternità e maternità per l’ascendente o il discendente);*
L’iscrizione anagrafica del familiare presuppone che il cittadino dell’Unione sia un lavoratore ovvero disponga per se stesso e per i propri familiari di risorse economiche sufficienti al soggiorno secondo i criteri di cui all'art. 29, co.3, lett. b), del d. lgs. 25 luglio 1998, n. 286, rivalutati annualmente.
Tabella esemplificativa
Limite di reddito
Numero componenti
€ 5.577,00
Solo richiedente
€ 8.365,00
Richiedente + un familiare
€ 11.154,00
Richiedente + due familiari
€ 13.942,50
Richiedente + tre familiari
€ 16.731,00
Richiedente + quattro familiari
€ 10.849,80
Richiedente + due o + minori di 14 anni
€ 13.562,25
Richiedente + due o + minori di 14 anni e un familiare
2 Per familiare di cittadino dell’Unione europea s’intende : il coniuge; i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge; gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge (art.2 del d.lgs n.30/2007).
Per tutti gli ascendenti e per i discendenti ultra 21enni, dichiarazione di vivenza a carico resa dal cittadino dell’Unione in possesso di autonomi requisiti di soggiorno.*
5. Cittadino di Stato non appartenente all’Unione, familiare di cittadino dell’Unione Europea
Documentazione da presentare
1) copia del passaporto;*
2) carta di soggiorno di familiare di cittadino dell’Unione, oppure ricevuta della richiesta di rilascio di carta di soggiorno*.
________________________
* documentazione obbligatoria;
**documentazione necessaria per la registrazione nell’anagrafe del rapporto di parentela e per il rilascio della certificazione.

 

Iscrizione anagrafica di cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea
Documenti da allegare:

Dichiarazione di residenza - Allegato A : documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea.

1. Cittadino in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità
Documentazione da allegare
1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità. *
2) copia del titolo di soggiorno in corso di validità.*
3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

2. Cittadino in possesso di titolo di soggiorno in corso di rinnovo
Documentazione da allegare 
1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità.*
2) copia del titolo di soggiorno scaduto.*
3) ricevuta della richiesta di rinnovo del titolo di soggiorno.*
4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

3. Cittadino in attesa del rilascio del primo permesso di soggiorno per lavoro subordinato
Documentazione da allegare
1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità; *
2) copia del contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico per l’immigrazione ;*
3) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno;*
4) domanda di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato presentata allo Sportello Unico; *
5) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

4. Cittadino in attesa del rilascio del permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare
Documentazione da allegare
1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità;*
2) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso*;
3) fotocopia non autenticata del nulla osta rilasciato dallo Sportello unico;*
4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**
______________________________________
* documentazione obbligatoria;
**documentazione necessaria per la registrazione nell’anagrafe del rapporto di parentela e per il rilascio della certificazione.

Allegati :
• Modulo_cancellazione_per_emigrazione_ESTERO.doc

• Allegato_B_COMUNITARI.pdf

• Allegato_A_EXTRACOMUNITARI.pdf

• Modulo_residenza.pdf


cerca :

 
 

login

<TORNA INDIETRO